Richiesta Assegno di maternità

  • Servizio attivo

L’assegno è un contributo economico riconosciuto per la nascita del figlio o per l’ingresso in famiglia del bambino adottato o in affido preadottivo a coloro che dispongono di risorse limitate.


A chi è rivolto

Può essere richiesto da cittadini italiani, comunitari o extracomunitari in possesso del titolo di soggiorno (carta o permesso) o dello Status di Rifugiato Politico / Protezione Sussidiaria, residenti nello stato italiano.

Descrizione

L' Assegno di Maternità è un contributo economico erogato alle madri, residenti nello stato italiano e con ISEE inferiore a specifici limiti, che hanno partorito, adottato o ricevuto in affidamento preadottivo un/una bambino/a; da richiedere entro 6 mesi dalla nascita o dell'ingresso nella famiglia anagrafica. Il beneficio spetta per ogni figlio e, in caso di parto gemellare o di adozione o affidamento di più minori, l’importo è moltiplicato per il numero dei nati o adottati/affidati.

La domanda va presentata al Comune di residenza al quale compete la verifica della sussistenza dei requisiti di legge per la concessione delle prestazione. A erogare effettivamente il contributo, poi, è l’INPS. L'importo dell'assegno è rivalutato ogni anno sulla base della variazione dell'indice ISTAT dei prezzi al consumo.

In caso di adozione o affidamento preadottivo il minore deve avere meno di sei anni al momento dell’adozione o dell’affidamento oppure non deve aver superato la maggiore età per adozioni o affidamenti internazionali e deve soggiornare e risiedere nello stato italiano.

L'assegno non è cumulabile con altri trattamenti previdenziali, tranne se si ha diritto a percepire dal Comune la quota differenziale e spetta alle cittadine italiane, comunitarie ed extracomunitarie, purché quest'ultima sia in possesso dei seguenti requisiti: - persona titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; - familiare di cittadini italiani, dell’Unione o di cittadini soggiornanti di lungo periodo non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; - rifugiata politica, i suoi familiari e superstiti; - persona titolare della protezione sussidiaria; - cittadina/lavoratrice del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia, e i suoi familiari; persona titolare del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro e i suoi familiari, ad eccezione delle categorie espressamente escluse dal D.lgs. 40/2014; - persona che abbia soggiornato legalmente in almeno 2 stati membri, i suoi familiari e superstiti; - persona apolide, i suoi familiari e superstiti.

Come fare

L’istanza deve essere inviata attraverso l'apposito servizio online all’area di riferimento o compilata presso l'ufficio comunale competente.

Cosa serve

Per ottenere l'assegno è necessario presentare:

  • Copia dell'attestazione ISEE.
  • Permesso di soggiorno in caso di cittadina extracomunitaria.
  • SPID/CIE/CNS per l'accesso al portale.

Cosa si ottiene

Si ottiene l'erogazione dell'importo fissato di legge, in un unica soluzione, sul conto corrente indicato in fase di richiesta.

Tempi e scadenze

Riscontrata la sussistenza di tutti i requisiti da parte del Comune, è disposta la richiesta di pagamento all’Inps. L’erogazione dell'assegno avviene dai 60 ai 120 giorni dalla data di ricezione dei dati.

2023 20 Feb

Richiesta

Accedi al servizio

Puoi utilizzare il canale digitale per avanzare istanza di Richiesta Assegno di maternità

Il servizio è fruibile presentandosi all'ufficio competente previo appuntamento

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Ufficio Anagrafe

L'Ufficio si occupa di registrare le varie posizioni relative alle singole persone, alle famiglie ed alle convivenze, che hanno fissato nel Comune la residenza, nonché le posizioni relative alle persone senza fissa dimora, che hanno stabilito nel Comune il proprio domicilio. Produce le certificazioni desunte dagli archivi anagrafici, rilascia i documenti d’identità ai propri residenti ed autentica le firme apposte sugli atti nei casi previsti dalla normativa vigente. Nello specifico, l’Ufficio Anagrafe si occupa delle seguenti pratiche:

  • Iscrizione anagrafica
  • Iscrizione all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero)
  • Iscrizione in anagrafe per immigrazione da altro Comune di cittadino italiano
  • Iscrizione in anagrafe per immigrazione da altro Comune o dall’estero di cittadino extracomunitario
  • Variazione di indirizzo all’interno del Comune con scissione o aggregazione nucleo
  • Variazione di indirizzo all’interno del Comune di un’Intera famiglia, Procedimento
  • Attestazioni anagrafiche desunte dallo schedario APR (Anagrafe della Popolazione Residente)
 
  • Rilascio della Carta d’identità elettronica
  • Carta di identità a cittadini residenti minorenni
  • Carta di identità a cittadini italiani non residenti minorenni
  • Carta di identità a cittadini residenti maggiorenni
  • Carta d’identità a cittadini italiani non residenti maggiorenni
  • Rilascio attestazione di iscrizione di cittadino dell’Unione Europea
  • Rilascio attestazione di soggiorno permanente per i cittadini dell’Unione Europea
  • Iscrizione dei cittadini dell’Unione Europea nello schedario della popolazione temporanea
  • Attestato di soggiorno temporaneo per cittadini UE
  • Attestato di soggiorno permanente per cittadini UE
  • Attestato di regolarità di soggiorno ai cittadini dell’Unione Europea
  • Duplicato dell’attestato di soggiorno di cittadini UE
  • Iscrizione di cittadino UE per immigrazione da altro Comune o dall’estero
 
  • Richiesta e Rilascio di certificati di stato civile
  • Certificati storici con ricerca d’archivio
  • Certificati d’anagrafe a privati con invio tramite posta o a sportello
  • Rettifica/aggiornamento dati anagrafici e di stato civile per cittadini stranieri
  • Certificazione a cittadini residenti, per ottenere il passaporto dalla Questura
  • Cancellazione per emigrazione all’estero di cittadino straniero
 
  • Dichiarazione anagrafica relativa alla convivenza di fatto
  • Dichiarazione di volontà alla donazione di organi e tessuti
  • Dichiarazione di dimora abituale per cittadini extracomunitari
 
  • Autenticazione degli atti e dichiarazioni aventi per oggetto l’alienazione di beni mobili
  • Autocertificazione – Dichiarazione sostitutiva di certificazione
  • Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione
  • Autenticazione firma
  • Autenticazione di copia conforme all’originale

Via Nuova 10, 02035 Orvinio

Argomenti:

Pagina aggiornata il 09/01/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri